GUERRA AMBIENTALE – I PIANI DEL NUOVO SISTEMA MONDIALE – PERCHE’ NON SIAMO CAPACI DI RIBELLARCI?

Fantapolitica? No, la tragica realtà. Né complotti, né dietrologie, né fantasie, ma una situazione criminale disvelata dalle carte ufficiali del governo degli Stati Uniti d’America (già ampiamente pubblicate su questo diario internautico) che smentisce – per sempre – i narcotizzatori del rischio, gli scientisti a buon mercato, i negazionisti dementi e i cialtroni ignoranti.
Nel 1943 era già pronto il piano di irrorazione aerea dell’uranio impoverito sui centri abitati di Italia, Germania e Giappone, elaborato da alcuni premi nobel per la chimica nel famigerato memorandum Groves. L’opzione finale, notoriamente, fu il bombardamento nucleare di Hiroshima e Nagasaki, ovvero una variante del progetto iniziale.
Venti anni dopo: il 17 aprile 1963 la White House licenzia il National Security Action Memorandum numero 235. Oggetto: «Large-Scale Scientific or Technological Experiments with Possible Adverse Environmentl Effects».

E così – sotto un autorevole paravento – decolla ufficialmente il gigantesco esperimento ambientale, in cui gli umani sono ignare cavie. Quello che oggi va sotto il nome di aerosolchemioterapia bellica a tipologia coattiva: insomma, le scie chimiche (una parte del fenomeno combinato con il bombardamento elettromagnetico della Terra amplificato dall’alluminio e dal bario) – rilasciate da velivoli privi di livree di identificazione – che nebulizzano veleni cancerogeni e nanoparticelle radioattive sulla popolazione dell’Europa e delle Americhe.
Più ai giorni nostri, il 14 dicembre 1977, la Presidential Directive/NSC-25, in 4 pagine (formato A 4) riprende il precedente ordine del presidente United States of America (NSAM 235). La firma di questo documento governativo al massimo livello è di Zbigniew Brzezinski.

Quanto è piccolo e unico il mondo. Si tratta di una famigerata conoscenza. Infatti, mister Brzezinski è un politico e politologo statunitense di origini polacche, consigliere per la sicurezza nazionale sotto la presidenza di Jimmy Carter, dal 1977 al 1981. È tuttora membro effettivo della Commissione Trilaterale. Tra le principali iniziative da lui intraprese, si ricorda il finanziamento di Bin Laden mediato dalla CIA nella guerra in Afghanistan contro l’Unione Sovietica. Inoltre, il professore ha influito sulla nomina di Papa Paolo Giovanni II. Nel marzo 2008 Barack Obama lo ha pubblicamente ringraziato per il suo contributo e i servigi forniti agli Stati Uniti d’America. Per la cronaca, la Commissione Trilaterale è un sodalizio mafioso di livello mondiale, che si spaccia per gruppo di studio (think tank) non governativo e non partitico fondato il 23 giugno 1973 per iniziativa di David Rockefeller, presidente della Chase Manhattan Bank, e di altri  assassini a piede libero, tra cui Henry Kissinger e maggiordomi internazionali come Zbigniew Brzezinski.
Obiettivo prioritario della Trilateral Commission è l’instaurazione di un nuovo ordine mondiale. Tra i membri di questo sodalizio terroristico di caratura universale, precisamente per l’Italia, figurano, tra i tanti altri, Mario Monti ed Enrico Letta. Niente omonimie: esatto, sono quei due individui piazzati al governo del bel paese da Giorgio Napolitano, con risultati a dir poco disastrosi, che ci hanno fatto arretrare di almeno 40 anni. ma questa è un’altra orrida storia.

RIFERIMENTI IN PDF/HTML: (sono stati eliminati dal sito, pur restando il sito di J.Carter)

http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd25.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pres_directive.phtml
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd56.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd59.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd60.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd19.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd28.pdf
http://www.jimmycarterlibrary.gov/documents/pddirectives/pd48.pdf
http://www.trilateral.org/
http://www.trilateral.org/go.cfm?do=Page.View&pid=32

________________________________________________________________

L’ITALIA E TUTTI GLI ITALIANI CHE SI SENTONO TALI,  SECONDO GABRIELE CHIURLI (CONSIGLIERE REGIONALE DELLA TOSCANA), NON SI RENDONO CONTO DI QUELLO CHE STANNO FACENDO AI CIELI, ALLE COSTE E ALL’ENTROTERRA, AI FIUMI! SI E’ MOSSO VERSO I DIRITTI DI CHI VUOLE RISPOSTE ED ESAMI DALL’AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA TOSCANA,  E COSA HA OTTENUTO? SEMPLICEMENTE MINACCE DI MORTE E CALUNNIE IN RETE E NELLA VITA REALE…..

Fonte sito dell’articolo Tankerenemy

________________________________________________________________

Eccoci quindi ad avere le conseguenze di questi estremi climatici:

1. Fattorie piccole, medie e famigliari sono potenzialmente in ristrettezze economiche fatali
2. carenza di cibi essenziali
3. grandi rincari del costo del cibo nel mezzo di problemi economici già enormi per la piu’ parte della popolazione.

Ora confrontiamo tutto cio’ con gli obbiettivi di qualcosa che si chiama AGENDA 21. Per ora mi concentrerò sugli agricoltori e sul cibo.

L’Agenda 21 è un programma per la trasformazione della società umana in un grande campo di prigionia ed è stata imposta, passo per passo dall’ ONU. Dietro “iniziative locali di Agenda 21” si cela cio’ che si afferma essere concordato e condotto dalle persone locali. Ma in realtà tutto è coordinato in modo spietato e centralizzato, nel mondo, da una organizzazione chiamata “ The International Council of Local Environmental Initiatives” (Consiglio Internazionale di Iniziative Ambientali Locali) o ICLE. L’Agenda 21 fu firmata nella Conferenza dell’ONU sull’Ambiente e lo Sviluppo, a Rio de Janeiro, Brasile, nel 1992, ospitata da Maurice Strong, un miliardario canadese, uomo d’affari e petroliere e da tempo “uomo di paglia” dei Rothschild e Rockefeller.In supporto all’Agenda 21, Strong disse: “Non è forse la sola speranza per questo pianeta che la civiltà industriale crolli? Non è forse nostra responsabilità fare in modo che accada?” Sono piu’ che per la sostenibilità, nel senso di non usare piu’ di quanto non possa essere rimpiazzato e per la biodiversità, nel senso di consentire che prosperi la vasta gamma di specie; ma i cartelli delle linee di lignaggio (le famiglie di “sangue”, ndt) fanno l’opposto di cio’, specialmente attraverso la Banca Mondiale, il FMI (Fondo Monetario Internazionale) e il sistema bancario in generale, che sta succhiando forza vitale in ogni Paese. L’Agenda 21 richiede il controllo globale e centralizzato di tutta la terra; di tutta la proprietà privata, di tutte le fonti d’acqua e della sua distribuzione; di tutte le altre risorse che includono le persone nella loro definizione stessa; tutte le forniture di energia e la loro distribuzione e tutta la produzione del cibo e la sua distribuzione.

L’ Agenda 21 viene chiamata ‘l’agenda del 21° secolo” e quella agenda è fascismo/comunismo globali. Riassumendo, questo lo scopo dell’Agenda Sostenibilità/Sviluppo/Biodiversità:

• fine alla sovranità nazionale
• pianificazione di stato e gestione di tutte le risorse agricole, degli ecosistemi, dei deserti, delle foreste, delle montagne, degli oceani, dell’acqua dolce, dello sviluppo rurale, della biotecnologia, e l’assicurazione della “equità [ovvero “schiavitù’’]
• lo Stato definisce il ruolo del business e delle risorse finanziarie
• Abolizione della proprietà privata [non è “sostenibile”]
• ‘Ristrutturazione” dell’unità famigliare
• i bambini cresciuti dallo Stato
• alle persone viene detto che lavori fare
• grandi restrizioni negli spostamenti
• creazione di “zone di insediamento umano”
• nuovo insediamento di massa, poiché le persone vengono costrette a lasciare la terra dove attualmente vivono
• banalizzare l’istruzione [obiettivo raggiunto]
• depopolazione globale di massa per ottenere tutto quanto sopra

Agenda 21 è l’amico stabile di qualcosa che si chiama Trattato della Biodiversità (Biodiversity Treaty) che è vincolante internazionalmente per circa 200 paesi. Gli USA hanno siglato il trattato, ma non è stato ratificato dal Senato, grazie a persone come l’ecologista e scienziato dell’ecosistema, Dr. Michael Coffman.
Coffman ha svelato le vere conseguenze ed implicazioni, dopo aver realizzato negli anni ‘80 e ‘90 che il progetto era usare la scusa di salvare l’ambiente, ma per confiscare metà della terra degli USA. Progetti simili esistono per tutti gli Stati. Gli USA non hanno ratificato il Trattato ma la sua elite di controllo non solo continua a sostenere la sua implementazione, ma lo fa settima dopo settimana.

Le parti rosse sono destinate a “zero uso umano”, le regioni in giallo per uso altamente regolato e solo le aree verdi sono per uso generale da parte di umani .

Risultati immagini per agenda 21 le zone

Che accadrà se vivete nelle aree designate come “zero uso umano” (quasi tutta l’America) ?
Una parte essenziale della attuazione della Agenda 21, è allontanare le persone dalla terra, e come greggi insediarle in mega-città o quelle che nel gergo designato per l’Agenda 21 si chiamano “ zone di insediamento umano”. Queste sono città ad alta densità e crescita, fatte di piccole scatole o “quartieri per vivere”.
(…) Michael Bloomberg, il sindaco super-ricco di New York, di recente ha annunciato progetti per 165.000 minuscole unità abitative in uno sviluppo iniziale dove le auto sono vietate e il trasporto è confinato al camminare, andare in bicicletta o usare treni.
Questo è precisamente in linea con l’Agenda 21 che richiama restrizioni fondamentali di viaggio per le masse.
(…) prima che queste mega-città diventino una realtà, le persone in regioni rurali devono essere rimosse dalla terra. E questo si fa in molti modi, ma tutti che hanno in comune il fatto di rendere la vita impossibile per le comunità rurali.
(…) Kenneth Johnston del Daily Yonder, un quotidiano online per le comunità rurali, ha scritto:
“L’anno scorso, il 24% di tutte le contee USA ha avuto una decrescita naturale. E per la prima volta nella storia USA, in uno stato le morti hanno superato le nascite. Tra il 2000 e il 2009, nella Virginia dell’Ovest ci sono state piu’ mortalità che nascite.
Poi c’è un altro semplice fatto: la manipolazione del clima è un gioco da ragazzi con la tecnologia ora disponibile, specialmente l’impianto in Alaska noto come High Frequency Active Auroral Research Program, o HAARP.
Ho spiegato nel mio Remember Who You Are (in italiano) come nel 1969 un insider della famiglia Rockefeller, il Dr. Richard Day, capo della Planned Parenthood (Pianificare l’essere genitori), fondata dai Rockefeller, inspiegabilmente disse ai medici in un evento pediatrico a Pittsburgh, in Pennsylvania, come il mondo stesse andando verso un grandissimo cambiamento secondo un piano segreto.
L’inventore, ingegnere e genio tecnologico, Nikola Tesla (1856-1943) manipolo’ il clima nella prima parte del 20° secolo e HAARP si basa sulla sua tecnologia. Bernard Eastlund, che mise in sicurezza i brevetti originali di HAARP per ordine della ARCO Power Technologies Incorporated (APTI), una sussidiaria del gigante petrolifero Atlantic Richfield, menziona Tesla nei suoi rapporti HAARP.
Tesla generò lampi e provoco’ violente scosse al suolo, tanto che in una occasione migliaia di finestre, nell’area dove avvenne l’esperimento, caddero in frantumi prima che potesse spegnere la sua apparecchiatura. Queste tempeste con lampi generate artificialmente, fecero scoppiare non intenzionalmente centinaia di incendi nelle foreste e scardinare la rete elettrica in due stati.
Un secolo dopo abbiamo HAARP che puo’ fare quel che fece Tesla e molto di piu’: puo’ dirigere nella ionosfera, nella atmosfera superiore, onde radio ad alta potenza e questo fa si che la ionosfera vibri in accordo con il raggio HAARP. Questo aumenta enormemente il potere del raggio, quando viene ridirezionato verso la Terra.
Questo puo’ causare terremoti ed enormi cambiamenti climatici, a seconda di come il raggio viene codificato. Ho detto in Remember Who You Are che HAARP potrebbe manipolare le jet streams ed alterare il normale percorso da ovest a est di sistemi di pressione bassa o alta ed è questo ora proprio il fenomeno che viene imputato come causa dai meteorologi britannici per i diluvi estivi del 2012.
Le Jet streams sono provocate dalla rotazione del pianeta e dal surriscaldamento atmosferico e la tecnologia HAARP sovrariscalda la ionosfera.
La siccità devastante negli USA di questa estate e le piogge record in Gran Bretagna, sono tutte all’interno del potenziale di HAARP e la sua tecnologia annessa, intorno al mondo. So che alcuni dicono che questo è stato causato dai cambiamenti nel sole, cosa che effettivamente sta accadendo.
(…) I gruppi dei ‘Green‘ (i Verdi) in UK, che sono una scheggia a trovare un microfono per urlarci dentro ‘cambiamento climatico’ (…) sono ora strumenti per l’Agenda 21, sono spesso internamente infiltrati a tal fine e ora non sono il cane da guardia ma il barboncino, per quel che riguarda la politica ambientale.
Se le persone non si informano seriamente su cio’ che è l’Agenda 21, allora non avranno la possibilità di comprendere cosa sta accadendo nel mondo e nelle loro comunità locali, sul perché questo accade e dove è stato progettato che porti.
Come sempre, conoscenza e consapevolezza sono tutto, poichè tutto deriva da questo”by David Icke, www.davidicke.com
_______________________________________________________________
MOLTO INTERESSANTE! SPIEGA PER FILO E PER SEGNO TUTTE LE LORO TRAME SOFISTICATE E GLI OBBIETTIVI!
_______________________________________________________________
E POI PERCHE’ NON SIAMO CAPACI DI RIBELLARCI A QUESTA COSA!?

Ti sei mai chiesto perché nessuno reagisce difronte all’infame ondata di oppressione e abuso di ogni tipo che stiamo subendo? Non rimani perplesso del fatto che non succede assolutamente nulla, viste le tante rivelazioni di casi di corruzione, ingiustizia, ruberie e prese in giro della legge e della popolazione in genere, alla quale si è rubato letteralmente il presente e il futuro? Ti sei mai chiesto perché non scoppia una rivoluzione di massa e perché tutti sembrano essere addormentati e ipnotizzati?
In questi ultimi anni ogni tipo di informazioni che dovrebbe aver danneggiato la struttura del Sistema fino alle sue fondamenta, è stata resa pubblica, eppure questa stessa struttura continua a essere intatta senza neppure un graffio superficiale. Questo rende palese un fatto veramente preoccupante che sta sotto il nostro naso e al quale nessuno presta attenzione.
Il fatto che CONOSCERE LA VERITA’ non importa a nessuno, sembra incredibile, ma i fatti lo confermano giorno dopo giorno.
E forse per un periodo è stato così.
Oggi, però, “l’evoluzione” della società e soprattutto della psicologia di massa ci ha portato a un nuovo stato di cose: uno stato mentale della popolazione che non avrebbe osato immaginare il più alienato dei dittatori. Il sogno di ogni tiranno della faccia della terra: non dover nascondere né occultare niente al suo popolo.
Poter mostrare pubblicamente tutta la sua corruzione, malvagità e prepotenza senza doversi preoccuparsi di alcuna risposta da parte di quelli che opprime. Questa è la realtà del mondo in cui viviamo. E se credete che questa sia un’esagerazione, osservate voi stessi ciò che vi circonda.
Il caso della Spagna è lampante. Un paese immerso in uno stato di putrefazione generalizzato, divorato fino all’osso dai vermi della corruzione in tutti gli ambiti:
  • giuridico
  • industriale
  • sindacale
  • politico (soprattutto)
Uno stato di decomposizione che ha ecceduto tutti i limiti immaginabili, fino a infettare con la sua pestilenza tutti i partiti politici in maniera irreparabile.
Nel caso della corruzione venuta alla luce in Spagna e l’inesistente reazione della popolazione, è un solo esempio tra i tanti nel mondo. Adesso riportiamo il caso dello sport di massa, sotto pressione per il sospetto di corruzione, di manipolazione di dopàggio e per la molto probabile adulterazione di tutte le competizioni sotto il controllo commerciale delle grandi marche…nonostante questo, continuano ad apparire in televisione con un seguito sempre più numeroso.
Tutto ciò si impoverisce davanti alla gravità delle rivelazioni di Edward Snowden  e confermate dai governi in causa che ci hanno detto in faccia alla luce di riflettori che tutte le nostre telefonate , le attività sui social networks, il nostro navigare in Internet è controllato e che ci stiamo dirigendo inesorabilmente verso l’incubo del Grande Fratello vaticinato da George Orwell nel “1984“.
E la cosa più allucinante è che “una volta filtrate” queste informazioni, nessuno si è preoccupato di ribatterle. Tutti i mezzi di comunicazione, i poteri politici e le grandi imprese di Internet implicate nello scandalo, hanno confermato pubblicamente come un qualcosa di reale e indiscutibile questo stato di sorveglianza. L’unica cosa che hanno promesso, in maniera poco convincente e a mezza bocca che non continueranno a farlo…e si sono permessi anche di darci alcuni dettagli tecnici!
E quale è stata la risposta della popolazione mondiale quando è stata rivelata questa verità? Quale è stata la reazione generale di fronte a queste rivelazioni? Nessuna.
Nel caso ipotetico che Edward Snowden o Julian Assange siano personaggi reali e non creazioni mediatiche con una missione segreta, a cosa sarebbe servito il loro sacrificio?
  • Che utilità ha accedere all’informazione e rivelare la verità se non provoca nessun cambiamento, alterazione, trasformazione?
  • A che serve conoscere in forma esplicita e documentata il fatto che l’energia nucleare può solo portare disgrazie come dimostrato dai terribili incidenti di Chernobyl e Fukushima, se queste rivelazioni non provocano nessun effetto?
  • A cosa serve sapere che le banche sono enti criminali dediti al saccheggio di massa, se continuiamo a utilizzarle?
  • A cosa serve sapere che il mangiare è adulterato e contaminato da ogni tipo di prodotti tossici, cancerogeni o transgenici, se continuiamo a mangiarli?
  • A cosa serve sapere la verità su qualsiasi fatto importante se non reagiamo per quanto gravi siano le sue implicazioni.
Non inganniamoci da soli per quanto sia duro accettare tutto questo. Affrontiamo la realtà così com’è… Nella società attuale, conoscere la verità non significa nulla.
…………………………………………………………
COME SI SVILUPPA IL PROCESSO? 

Per prima cosa dobbiamo capire che questo stimolo sensoriale che riceviamo è carico d’informazioni. Il nostro corpo è predisposto alla percezione e alla lavorazione di stimoli sensoriali, ma la chiave del tema sta nella percezione di carattere linguistico dell’informazione, per linguistico sta a indicare ogni sistema organizzato con il fine di codificare e trasmettere informazione di ogni tipo.

Per esempio, ascoltare una frase o leggerla comporta la sua entrata nel nostro cervello a livello linguistico. Ma lo stesso avviene quando guardiamo il logo di un’impresa, l’ascolto delle note musicali di una canzone, guardare un segnale del traffico o udire la sirena dell’ambulanza, tanto per darvi alcuni esempi…

Oggi, una persona è sottoposta a migliaia di stimoli linguistici di questo tipo solo durante un giorno; molti li percepiscono in forma cosciente, ma la grande maggioranza in forma non cosciente che deve essere elaborata dal nostro cervello.

Potremmo dividere il processo di captare ed elaborare questa informazione in tre fasi:

  1. percezione
  2. valorizzazione
  3. risposta

…………………………………………………………

COSPIRAZIONE O FENOMENO SOCIALE?

Non ha importanza se tutto questo fa parte di una grande cospirazione atta a controllarci o se siamo arrivati a questo punto per via dell’evoluzione della società, perché le conseguenze sono esattamente le stesse:
i più potenti faranno il possibile per mantenere attivi questi meccanismi e fomenteranno anche il suo sviluppo secondo le loro potenzialità solo perché ne ricevono benefici.
Rivelare la verità, in effetti, favorisce questi meccanismi.
Ai più potenti non importa mostrarsi come sono o svelare i propri segreti per quanto sporchi e oscuri siano. Rivelare queste verità occulte contribuisce in gran parte all’aumento del volume di informazione con il quale siamo bombardati.

Succede a tutti noi: ci costa sempre più fatica leggere un lungo articolo pieno di informazioni strutturate e ragionate. Abbiamo l’esigenza che sia stringato, più veloce, che si legga in una sola riga e che si possa ingerire come una pasticca e non come un lauto pranzo.
Il nostro cervello si è trasformato in un tossicodipendente da informazione rapida, in un drogato avido di continui dati da ingerire pensati e analizzati da un altro cervello in modo che noi non dobbiamo fare lo sforzo di fabbricare una nostra opinione complessa e contraddittoria.
Il fatto è che noi odiamo il dubbio perché ci obbliga a pensare. Non vogliamo farci domande. Vogliamo solo risposte rapide e facili. Siamo e vogliamo essere antenne riceventi e replicanti di informazioni come meri specchi che riflettono immagini esterne. Gli specchi però sono piani e non hanno vita propria, tutto quello che riflettono viene da fuori.

L’essere umano a gran velocità si sta dirigendo verso quello stato di fatto. Lo permetteremo?

E’ lì che si risolve l’autentica guerra per il futuro dell’umanità. Nessuno ci salverà facendo da un pulpito dei proclami brillanti e delle promesse per una società più giusta ed equa. Nessuno ci salverà raccontandoci una verità presunta o rivelandoci i segreti più oscuri dei poteri occulti.
Come abbiamo visto, l’informazione e la verità non sono importanti perché i nostri meccanismi di risposta sono invariati. Dobbiamo scendere fino a loro e ripararli; e per fare ciò dobbiamo sapere come funzionano.
E non sarà necessario fare un complesso corso di psicologia: osserviamo con attenzione e ragioniamo da soli e potremo raggiungere il risultato.
Non si tratta di qualcosa di esoterico o basato su strane credenze dal carattere Mistico, Religioso o New Age.
E’ pura logica: non c’è rivoluzione possibile senza una profonda trasformazione della nostra psiche a livello individuale perché la nostra Mente è programmata dal Sistema.
Per cambiare quindi il Sistema che ci imprigiona, prima lo dobbiamo disinstallare dalla nostra mente.
Lo faremo?
Precedente ANTIEUROPA - T.T.P.I. - PATTI SCELLERATI - FUTURO??? Successivo Sotterfugi per il potere da parte di storici e nuovi guerrafondai del capitalismo mondiale